• REXENERGY

Il futuro del solare fotovoltaico: da solo può ridurre di 4,9Gt la CO2



I dati degli ultimi due anni non lasciano spazio a dubbi: il solare fotovoltaico è il settore elettrico che sta crescendo più rapidamente a livello globale. Tra innovazioni lungo l’intera catena del valore, rapide riduzioni dei costi e nuovi meccanismi di supporto, l’energia solare sembra aver ingranato la marcia, prendendosi gran parte del merito per la crescita delle rinnovabili nel 2018.


Oggi il comparto vanta una capacità installata cumulata di oltre 600 GW (BNEF stima che il 2019 si chiuderà 637–653 GW totali), sufficienti a soddisfare, però, appena il 3 per cento del fabbisogno elettrico mondiale. Una percentuale striminzita che, ricorda oggi l’Agenzia internazionale delle rinnovabili IRENA, ha bisogno di essere rapidamente gonfiata per permettere al pianeta di tenere il giusto ritmo all’interno della decarbonizzazione energetica.


Il come lo mostra il rapporto “Il futuro del solare fotovoltaico – Distribuzione, investimenti, tecnologia, integrazione della rete e aspetti socioeconomici”. Il documento mostra come, entro metà del secolo, questa fonte potrebbe coprire fino al 25 per cento della domanda elettrica mondiale con la giusta programmazione e impegno finanziario.

Nel dettaglio, per centrare un tale obiettivo sui consumi, la capacità fotovoltaica totale dovrebbe aumentare di 18 volte, superando gli 8.500 GW installati. Un quantitativo che richiederebbe, di pari passo, un aumento del 68 per cento degli investimenti medi annuali, pari a 192 miliardi di dollari.


Il capitale, secondo il report, non sarà riservato solo ai nuovi impianti ma dovrà servire anche per l’ammodernamento e la crescita delle reti, lo stoccaggio energetico e altri elementi in grado di garantire la flessibilità del sistema elettrico.


La bilancia dei pro e contro, pende ovviamente dalla parte dei benefici: una diffusione accelerata del solare fotovoltaico unita all’elettrificazione profonda potrebbe fornire il 21% delle riduzione della CO₂ immessa in atmosfera (circa 4,9 gigatonnellate l’anno), che l’umanità deve raggiungere per mantenere sotto controllo l’aumento delle temperature medie globali. La trasformazione energetica porterà con sé anche benefici socio-economici. L’industria fv da sola potrebbe dare lavoro a oltre 18 milioni di persone entro il 2050.


Scegliere il fotovoltaico non significa solo risparmio, ma anche un futuro migliore per tutti, scopri quanti vantaggi puoi avere richiedi un preventivo totalmente gratuito CLICCA QUI



fonte:rinnovabili.it

REXENERGY - Energie Rinnovabili      P.iva 02862320989  -   REA484474   

Privacy

  • Twitter REXENERGY
  • Facebook rexenergy
  • instagram rexenergy
  • LinkedIn rexenergy